Basta con l’ammucchiata Draghi

Draghi gestisce l’Italia come se fosse una banca. Sforna direttive dall’ultimo piano e si aspetta che i suoi dipendenti le applichino senza fiatare. Non si degna di spiegare e convincere nessuno. Non spiccica una parola e quando ci prova è come se non lo facesse. Zero empatia, zero capacità di comunicazione. Ma Draghi è l’idolo … Continua a leggere Basta con l’ammucchiata Draghi

La scissione del “nuovo” Movimento

La Raggi dice che gli elettori non sono mandrie e non dà indicazioni per il ballottaggio a Roma, Conte dice invece che voterà Gualtieri e i vertici del Pd lo ringraziano di cuore davanti alle telecamere. Quello che rimane del Movimento è spaccato tra movimentisti e governisti pidini. Vedremo se finirà come al solito in … Continua a leggere La scissione del “nuovo” Movimento

Il contismo assomiglia al renzismo

Il renzismo sta al Pd come il contismo sta al Movimento. Ebbene sì. Un Pd in crisi nera s’infatuò di Renzi sperando che l’allora stella nascente della politica nostrana risolvesse tutti i problemi del partito. Già, proprio quello che è successo nel Movimento. Scivolato in una crisi nera, il Movimento ha puntato tutto sulla stella … Continua a leggere Il contismo assomiglia al renzismo

Se Mussolini fosse vivo

Se Mussolini fosse vivo non sarebbe affatto fascista. Si renderebbe perfettamente conto che credere oggi in quella ideologia non ha nessun senso e sarebbe il primo a rinnegarla. Alcuni ritengono che Mussolini fosse un idiota, sarà. Ma in realtà fu prima un giornalista e poi un politico di successo. Fondò e diresse giornali e soprattutto … Continua a leggere Se Mussolini fosse vivo

Il degrado della Repubblica e le nuove generazioni

Oggi in Italia non si riesce a leggere un giornale, non si riesce a seguire un dibattito televisivo e anche votare è diventato impossibile. Intere classi politiche e giornalistiche blaterano al vento mentre la realtà va da tutt’altra parte. Se la cantano e la suonano da soli. Lasciare i giornali marcire in edicola, girare canale … Continua a leggere Il degrado della Repubblica e le nuove generazioni

Conte e la semina nella sabbia

Secondo Conte la disfatta del suo Movimento sarebbe dovuta allo scarso tempo avuto per illustrare il “nuovo corso”. Mah, sarà, l’impressione è però che gli italiani abbiano capito benissimo in cosa consista e l’abbiano clamorosamente bocciato disertando le urne. Della svolta partitica del fu Movimento se n’è parlato a lungo e Conte ha pure girato … Continua a leggere Conte e la semina nella sabbia

Il Pd, il Movimento 5 Percento e la speranza

Il Pd scaricherà il Movimento quando non gli servirà più. Il colmo. Letta parla già di un’ammucchiata ulivista con al centro il Pd e una serie di partitini satelliti attorno tra cui il Movimento 5 Percento, sempre che ci arrivi. Ma Renzi e Calenda non vogliono gli odiati ex populisti tra i piedi e Letta … Continua a leggere Il Pd, il Movimento 5 Percento e la speranza

La morte del Movimento e la nascita di uno nuovo

Il Movimento è morto e Conte non è riuscito a resuscitarlo. La classe dirigente del Movimento responsabile di un tale disastro dovrebbe dimettersi in blocco, ma inutile farsi illusioni. Il fu Movimento si è rimangiato perfino la meritocrazia. L’unica speranza è che ne nasca uno nuovo. E se qualcuno dalle ceneri del Movimento ha intenzione … Continua a leggere La morte del Movimento e la nascita di uno nuovo